Il nostro gelato: parliamo di qualità

by Andrea Preti

Il gelato: tra scienza e artigianalità

come nasce il nostro gelato, cosa lo rende unico e  2 + 1 consigli per riconoscere un gelato di qualità

Il gelato possiamo definirlo come un dolce equilibrio tra diversi ingredienti come latte, panna, uova, zuccheri e stabilizzanti. Il dosaggio tra di loro differenzia i vari gelati per gusto e struttura.

Se una volta il gelatiere aveva bisogno di anni e anni per trovare la ricetta perfetta, oggi con le giuste conoscenze scientifiche è possibile determinare come produrre il gelato mediante il bilanciamento degli ingredienti.

Noi non abbiamo una grande storia: produciamo e vendiamo il nostro gelato dal 2013.

Prima di questa data però abbiamo fatto uno studio “scientifico”, da autodidatta e frequentando corsi con affermati gelatieri italiani, e molte prove in casa

 

Così è nato il 1° vero gelato a latte crudo del Trentino!

 

Perché la scelta del latte crudo? Molto semplice: la qualità! È la tipologia di latte più autentica, gustosa, ricca, profumata e valorizza la produzione locale.

Lavorare il latte crudo non è semplice: bisogna andare a prenderlo alla fonte,  servono delle procedure e macchine specifiche per garantire la sicurezza igienica.. ma è un prezzo che ”paghiamo” volentieri per offrire la massima qualità!

Il passo successivo è stata la ricerca delle materie prime migliori, come la nocciola del Piemonte IGP, il pistacchio di Bronte DOP, acquistandole direttamente dal produttore.

Per la conservazione abbiamo scelto il sistema a pozzetti, rinunciando all’impatto visivo e all’estetica a favore di una maggiore protezione del gelato. Nel pozzetto, infatti, il gelato è al riparo dalla luce, dall’aria e dagli sbalzi termici che le vetrine convenzionali creano diverse volte al giorno quando fanno lo sbrinamento.

Nel 2019 il nostro gelato è diventato 100% naturale. Per arrivare a questo risultato mancava solo un piccolo passo: selezionare degli stabilizzanti naturali, in quanto da sempre abbiamo utilizzato prodotti freschi e genuini.

 

Ma come nasce il nostro gelato?

 

Alla mattina andiamo a prendere il latte appena munto al caseificio

Il latte viene unito agli zuccheri, alla panna fresca, agli stabilizzanti naturali e agli ingredienti caratterizzanti, quindi messo nella macchina del gelato che in 20 minuti pastorizza la miscela e la trasforma in gelato.

Ogni ricetta è calibrata per avere lo stesso tenore di grassi, zuccheri e proteine in modo che ogni gusto abbia la stessa cremosità e dolcezza.

Ti sarà capitato ancora di notare delle grandi differenze tra i gusti nelle gelaterie vero? Da noi non è così!

In poche ore dalla mungitura trasformiamo il latte in gustoso gelato. È questo che lo rende unico!

Per i gusti alla frutta utilizziamo in parte la frutta fresca (che in parte coltiviamo direttamente nella nostra campagna), acqua, zuccheri e stabilizzanti naturali. Niente di più..

 

Sai riconoscere un gelato di qualità? Ecco 2 + 1 consigli da adottare in gelateria.

1° consiglio: guarda il colore!

Utilizzando materie prime naturali e di alta qualità le tonalità sono più tenui.

Hai presente il classico pistacchio fosforescente? Quello è un preparato con pistacchi iraniani, mandorle (per contenere il prezzo) e coloranti.

2° consiglio: controlla la tenuta al calore!

Un gelato di qualità resiste al calore per diversi minuti e quando si scioglie mantiene la consistenza di una salsa.

Ti è mai capitato di mangiare un cono in fretta e furia perché continua a gocciolare? A me si, e lo trovo fastidioso... Non entrerò nei tecnicismi, ma nel migliore dei casi il gelatiere di turno non sa il perché; mentre nel peggiore dei casi sta cercando di risparmiare con dei trucchetti.

Consiglio bonus: LEGGI la lista degli ingredienti! (se la trovi).

Una gelateria che fa un gelato di qualità la espone come un trofeo e non ha paura di nascondere nulla. Se non la trovi un motivo ci sarà…

 

Prossimamente ti parleremo di come il nostro processo produttivo ci permette di garantire l’igiene al 100% e delle misure speciali che abbiamo introdotto con l’emergenza Covid-19.

#RimaniAggiornato , ma soprattutto #StaiACasa che #PassiamoNoi